News > Google wave


La barriera corallina su Google Street View

Category: Google wave | Sep 26, 2012

Tartaruga marina sulla barriera corallina australiana

Dopo averci fatto visitare le città ed entrare persino nei negozi, Google Street View ci porta sott’acqua per farci scoprire la barriera corallina. Su Google Maps sono infatti a disposizione di tutti le immagini panoramiche dei fondali oceanici dell’Australia, delle Hawaii e delle Filippine.

Le immagini utilizzate da Google derivano dalla collaborazione con il Catlin Seaview Survey, un’iniziativa di ricerca che ha lo scopo di studiare le barriere coralline. Sul sito del progetto è anche possibile vedere l’attrezzatura utilizzata per catturare tutto il materiale fotografico impiegato per portare su Street View le suggestive immagini dei fondali.

Oltre alle immagini della grande barriera corallina, con Google Street View si possono ammirare anche i paesaggi sottomarini di Hanauma Bay, del vulcano sottomarino Molokini Crater alle Hawaii e di Apo Island nelle Filippine.

Ecco alcuni esempi visibili su Google Maps in modalità Sreet View:

[via blog ufficiale di Google]

Post pubblicato su Motoricerca: La barriera corallina su Google Street View

Scopri come ottimizzare il tuo blog o sito WordPress.

Google annuncia il nuovo meta tag news_keywords

Category: Google wave | Sep 26, 2012

Giornali e notizie

Tremate, tremate, le Meta keywords son tornate ;)

Non si tratta però delle tradizionali meta keywords cadute nel dimenticatoio ormai da alcuni anni, ma di una nuova versione espressamente pensata per i publisher presenti su Google News.

Il nuovo meta tag, chiamato news_keywords permette ai produttori di contenuti di essere un po’ più creativi con i titoli dei propri articoli, senza doversi preoccupare di doverli “farcire” di parole chiave.

Il meta tag news_keywords sarà utile a Google per capire meglio il contesto e l’argomento dell’articolo e agli autori di avere maggiore libertà nella scrittura dei pezzi. Google ha già pubblicato una pagina nella quale spiega il funzionamento di questo meta tag.

Ecco un esempio:

<meta name="news_keywords" content="Coppa del Mondo, Brasile 2014, Spagna contro Paesi Bassi, calcio, football">

Il numero massimo di parole chiave che gli autori potranno inserire è limitato a 10 e la virgola sarà utilizzata come separatore. L’ordine delle parole chiave inoltre non è importante, dato che a tutte verrà attribuito il medesimo peso.

Questo meta tag permetterà a Google di interpretare più correttamente il contenuto dei vari articoli, ma non garantirà necessariamente un miglior posizionamento all’interno di Google News.

[photo credit: Flickr]

Post pubblicato su Motoricerca: Google annuncia il nuovo meta tag news_keywords

Scopri come ottimizzare il tuo blog o sito WordPress.

Nuovi strumenti su YouTube per tradurre i sottotitoli in 300 lingue

Category: Google wave | Sep 25, 2012

YouTube ha annunciato un’interessante novità che renderà felici i produttori di video che intendono diffondere i propri contenuti su scala globale. YouTube permetterà infatti di tradurre i sottotitoli in più di 300 lingue grazie all’integrazione tra YouTube Video Manager e Google Translator Toolkit.

Video tradotto su YouTube

Questa funzionalità è diversa rispetto all’attuale traduzione automatica dei sottotitoli che già funziona su YouTube per circa 50 lingue. Con il nuovo sistema infatti i produttori dei video potranno anche inserire manualmente tutte le diverse traduzioni e persino invitare altri utenti a contribuire al lavoro.

traduzione-sottotitoli-youtube

Post pubblicato su Motoricerca: Nuovi strumenti su YouTube per tradurre i sottotitoli in 300 lingue

Scopri come ottimizzare il tuo blog o sito WordPress.

Google tocca un nuovo massimo in borsa

Category: Google wave | Sep 24, 2012

Nella seduta in corso oggi, il titolo Google ha toccato quota $746,98 che rappresenta il nuovo massimo di tutti i tempi per le azioni della società di Mountain View quotate sul Nasdaq.

Google vola in borsa

Del resto YouTube è in costante crescita, Android va alla grande, la pubblicità cresce e Facebook non è poi quella grande minaccia che tutti temevano.

Post pubblicato su Motoricerca: Google tocca un nuovo massimo in borsa

Scopri come ottimizzare il tuo blog o sito WordPress.

Generare un feed RSS di un profilo Google+

Category: Google wave | Sep 21, 2012

Google+ non offre la possibilità di avere un feed RSS che mostra i post pubblicati da un utente. Grazie però ad un’app per Chrome sviluppata da Eric Koleda, un ingegnere di Google che lavora nel Google Apps Script team, ora è possibile ottenere un feed RSS del proprio account Google+.

La prima cosa da fare è installare l’app Feed+ su Google Chrome. Ti verrà  quindi richiesta l’autorizzazione per accedere ad alcuni dati del tuo profilo.

Dopo aver fatto ciò, nella nuova finestra che comparirà potrai inserire l’URL del tuo profilo Google+. Si possonono generare feed per profili individuali, pagine aziendali e anche ricerche.

I feed RSS risultanti sono pubblici e quindi chiunque potrà sottoscriverli utilizzando il proprio aggregatore di feed oppure Google Reader. Una volta creato il feed sarà poi possibile usare un servizio come IFTTT per inviare i propri post di Google+ anche su altri servizi social.

Ecco un esempio di feed che riguarda gli aggiornamenti del mio profilo su Google+.

[via labnol]

Post pubblicato su Motoricerca: Generare un feed RSS di un profilo Google+

Scopri come ottimizzare il tuo blog o sito WordPress.

Mappe su iOS 6: Google potrebbe avere un’app già pronta

Category: Google wave | Sep 21, 2012

Un paio di giorni fa è stato reso disponibile al pubblico iOS 6, l’ultima versione del sistema operativo mobile di Apple. La corsa all’aggiornamento da parte degli utenti ha fatto subito emergere un problema relativo alla qualità delle nuove mappe presenti su iOS 6, di qualità decisamente inferiore rispetto a quelle precedentemente offerte da Google.

ios6-mappe-vs-google-maps

Le mappe di Google (sulla sinistra) confrontate con quelle di Apple (sulla destra)

Anche se al momento è possibile comunque utilizzare Google Maps su iOS 6 attraverso il browser (Safari, Chrome …), circolano voci secondo le quali pare che Google abbia già pronta un’app Google Maps per iOS6. Tale app necessiterebbe “solo” dell’approvazione da parte di Apple per accedere ufficialmente all’App Store.

Apple potrebbe tranquillamente rifiutare un’app Google Maps, adducendo la motivazione che duplica funzionalità già presenti nel sistema operativo, anche se così facendo fornirebbe un pessimo servizio ai suoi clienti che vorrebbero sicuramente avere anche le utilissime mappe di Google sul proprio smartphone o tablet.  Non resta che attendere le prossime mosse di Apple e di Google.

[via 9to5Mac]

Post pubblicato su Motoricerca: Mappe su iOS 6: Google potrebbe avere un’app già pronta

Scopri come ottimizzare il tuo blog o sito WordPress.

Google Apps ora permette di importare email e contatti da Yahoo e Hotmail

Category: Google wave | Sep 21, 2012

Importare email

Google ha annunciato che sarà ora possibile importare su Google Apps le email ed i contatti presenti su altri servizi di posta come Yahoo!, Hotmail e AOL. La nuova funzionalità è resa possibile grazie a TrueSwitch.

Google ha già predisposto anche le guide per spiegare come procedere per usufruire di questa possibilità:

Post pubblicato su Motoricerca: Google Apps ora permette di importare email e contatti da Yahoo e Hotmail

Scopri come ottimizzare il tuo blog o sito WordPress.

Cirque du Soleil lancia un esperimento surreale su Google Chrome

Category: Google wave | Sep 20, 2012

Cirque du Soleil

Movi.Kanti.Revo è un nome derivato da tre parole che in Esperanto significano muoversi, cantare e sognare.

Movi.Kanti.Revo però è anche il nome del più recente Chrome Experiment di Google sviluppato in collaborazione col Cirque du Soleil e Subatomic Systems.

Si tratta di un’esperienza di navigazione basata sui gesti e sulla voce che è possibile sperimentare usando semplicemente Google Chrome, una webcam ed un microfono. L’intero progetto è realizzato in HTML5 e CSS sfruttando le trasformazioni in 3D.

Una volta aperta la pagina di Movi.Kanti.Revo, Google Chrome chiederà il permesso di poter utilizzare la webcam ed il microfono, che serviranno poi per proseguire la navigazioni negli scenari surreali creati dal Cirque du Soleil.

Ecco un’anteprima video di Movi.Kanti.Revo, un’esperienza che vi consiglio di provare perché davvero ben realizzata e suggestiva:

Post pubblicato su Motoricerca: Cirque du Soleil lancia un esperimento surreale su Google Chrome

Scopri come ottimizzare il tuo blog o sito WordPress.

Le foto del tuo negozio su Google Street View

Category: Google wave | Sep 20, 2012

Negozio australiano su Google Street View

Da maggio 2011, Google offre ai gestori di attività commerciali la possibilità di realizzare un servizio fotografico dell’interno dei loro negozi effettuato da fotografi professionisti.

Attualmente in Australia, 19 fotografi offrono questo servizio e sono diventati Google Business Photos Trusted Photographer.

La partecipazione al programma richiede una serie di requisiti particolari e l’utilizzo di una serie di attrezzature che permettano di scattare foto panoramiche che possano poi essere utilizzate da Google per l’inserimento su Google Street View.

Ecco un esempio di servizio fotografico realizzato in un negozio di Melbourne.

 

Post pubblicato su Motoricerca: Le foto del tuo negozio su Google Street View

Scopri come ottimizzare il tuo blog o sito WordPress.

Cosa farà Google per tornare su iOS con le proprie mappe?

Category: Google wave | Sep 19, 2012

Con l’arrivo di iOS 6, il nuovo sistema operativo mobile di Apple rilasciato oggi, gli utenti dovranno dire addio all’app di Google Maps che ha “tenuto loro compagnia” per tutti questi anni. Il servizio di Google è stato infatti rimpiazzato con una soluzione made in Apple e basata sulle mappe di TomTom.

Google Maps visto su iPhone con iOS 6

Navigando sul sito Google Maps con Safari ora appare una sorta di messaggio pop-up che invita a salvare l’URL di Google Maps sulla schermata principale del proprio dispositivo iOS. Una soluzione che non è minimamente paragonabile ad un’app vera e propria.

La nuova versione del sistema operativo Apple  ha rimosso anche l’app dedicata ai video di YouTube, ma Google ha potuto provvedere per tempo rilasciando una propria app dedicata.

Le precedenti app di Google Maps e di YouTube per iOS erano state sviluppate in collaborazione con la società di Cupertino e Google spera di poter riuscire a portare ancora il proprio servizio mappe su piattaforma iOS.

Ecco ad esempio le parole che Jeff Huber, un dirigente Google che si occupa del settore mappe ha scritto in un post sul suo profilo Google+ alcuni mesi fa:

We look forward to providing amazing Google Maps experiences on iOS.

Non rimane quindi che aspettare per vedere se e quando Google tornerà sugli schermi dei dispositivi iOS con una propria app dedicata alle mappe, sempre che Apple le dia il permesso ;)

Post pubblicato su Motoricerca: Cosa farà Google per tornare su iOS con le proprie mappe?

Scopri come ottimizzare il tuo blog o sito WordPress.